Chirurgia Estetica   Medicina Estetica   Trattamenti Laser   Trapianto di capelli  
Scegli il tuo Chirurgo estetico

Chirurgia del viso Lifting del volto


lifting Il lifting in chirurgia estetica

Il lifting del viso è un intervento di chirurgia estetica che serve per risollevare e riposizionare la pelle del viso che ha perso tono ed è cadente verso il basso, in modo da donare al viso della paziente un aspetto più giovane e tonico.

Si dice che il tempo passa per tutti e mai frase è stata più azzeccata, infatti con l'avanzare dell'età, è normale che la pelle del nostro viso perda tono, cominci a cedere e i segni dell'età si vedono.
Per porre rimedio a questo problema estetico, è possibile intervenire con un intervento di lifting per riposizionare la pelle del viso e donare quell'armonia al volto tipica di quando si è più giovani.
L'intervento di lifting può essere effettuato anche solamente in alcune zone del viso o del collo: guance, fronte, sopracciglia, zigomi o proprio tutta la zona del collo. In  questo caso si parlerà di minilifting.

Il nome della tecnica deriva proprio dall'inglese “To Lift”, vale a dire “Sollevare”, e se notate che la vostra pelle cade verso il basso, un lifting potrebbe essere la soluzione a questo problema antiestetico infatti sono moltissime le persone che decidono di rivolgersi ad un chirurgo estetico per dare una ritoccatina anche solamente a qualche parte del volto.


Tipologie di lifting

L'intervento di lifting (in inglese lift significa sollevare) può essere utilizzato per risollevare varie zone del viso e del collo, e quindi a seconda della zona dove effettuiamo il "risollevamento" possiamo distinguere vari tipi di lifting:

  • Lifting della fronte
  • Lifting delle guance
  • Lifting del sopracciglio
  • Lifting degli zigomi
  • Lifting del collo



Indicazione terapeutica al lifting

Pazienti nei quali la pelle del viso o del collo ha perso di tono ed è rilassata o cadente.
Lo scopo dell'intervento è appunto risollevare e stirare la pelle cadente, ed eliminare quella in eccesso.


Prescrizioni prima dell'intervento di lifting

Si sconsiglia di non assumenre aspirina o antiinfiammatori o farmaci contenenti acido acetilsalicilico, in quanto ostacolano la coagulazione del sangue, e di non fumare da 10 giorni prima dell'intervento.


Tecnica operatoria del lifting, lo stiramento cutaneo

Attraverso delle incisioni effettuate dietro alle orecchie (incisioni peri e retro auricolari) o tra i capelli, si effettua scollamento del tessuto da ringiovanire e la successiva trazione del tessuto scollato (la pelle ed i muscoli sottostanti vengono stirati) seguita dall'asportazione del tessuto in eccesso.

L'intervento si esegue in anestesia locale o in anestesia generale, con ricovero di una notte oppure in day-hospital con degenza di poche ore.



Le incisioni del lifting

Le incisioni sono nascoste dal contorno dell'orecchio e dai capelli, e vengono praticate intorno al lobo e dietro l'orecchio, sino ad arrivare tra i capelli o sul bordo dei capelli.
La dimensione delle incisioni, dello scollamento, e la trazione e il rimodellamento necessari, vengono decisi dal chirurgo, durante la visita pre-operatoria in base alle esigenze della paziente e alla tecnica chirurgica utilizzata di conseguenza.




Minilifting

Il minilifting risolleva e ringiovanisce solo alcune zone del viso che sono le più invecchiate, come ad esempio il mini-lifting della fronte e il lifting occhi

Il minilifting è un intervento meno invasivo rispetto al lifting tradizionale, e con tempi di recupero decisamente più rapidi, ma offre risultati meno evidenti e meno duraturi nel tempo.

  • Minilifting della fronte o lifting temporale
  • Minilifting degli occhi con incisione lungo il bordo delle palpebre inferiori
  • Minilifting con incisione davanti alle orecchie
  • minilifting cervicale o lifting del collo

E' un intervento che si esegue in regime di day hospital, della durata di 1-2 ore in anestesia locale con sedazione.
Ripresa delle normali attività in 10 giorni circa.



Soft lifting
- L'happy lift o lifting con fili di trazione

Si tratta di un piccolo intervento di nuovissima generazione chiamato happy lift, conosciuto anche come il lifting della pausa pranzo, proprio perché è semplice, non molto invasivo e di rapida esecuzione.
Si tratta di un piccolo intervento chirurgico che consente di ridare armonia al profilo del viso e per alzare la posizione del sopracciglio o migliorare la piega all'angolo della bocca.
E' un lifting meno invasivo di quello tradizionale (minori gonfiori e lividi) infatti le incisioni sono molto piccole e vengono fatte tra i capelli, e anche lo scollamento della pelle è minimo.
L'intervento prevede l’inserimento di fili di auto trazione, di fili taglienti per scollamento o placche riassorbibili di trazione, e viene eseguito in anestesia locale in regime di day hospital, cioè senza ricovero.
E' utile per risollevare tutta la zona medio-facciale e la regione degli zigomi.
La procedura non è particolarmente dolorosa, solitamente si ha qualche piccolo fastidio e un leggero gonfiore, risolvibile in due, tre giorni.
In pratica, vengono inseriti nel derma del paziente dei fili sottilissimi e uncinati, realizzati in materiale anallergico e riassorbibile. Quest'ultima caratteristica permette di mantenere il risultato per oltre un anno, poiché i fili inseriti gradualmente si riassorbono, lasciando una fibrosi che tiene in tensione i tessuti.
I fili inseriti non si sentono, né si vedono, neanche in trasparenza. Dopo l'intervento non necessitano fasciature o punti di sutura. Questo fa della tecnica happy lift una delle più utilizzate, anche perché si possono associare anche altri interventi per ringiovanire il viso e non solo.


Il lifting del seno

L'intervento di chirurgia estetica che effettua un risollevamento del seno cadente (detto anche lifting del seno) è la mastopessi




Rischi e complicazioni dell'intervento

I rischi e le complicanze sono piuttosto rari, ma la paziente prima dell'intervento dovr'à leggere e firmare il consenso informato all'intervento, in modo da essere informata su tutte le possibili complicazioni che possono esserci, quali cattiva cicatrizzazione, ematomi, o possibili infezioni.


Altri interventi che vengono eseguiti insieme al lifting

Talvolta ad un lifting si può associare, nello stesso intervento, una lipostruttura del viso con grasso autologo prelevato da altre parti del corpo, o un intervento di blefaroplastica, oppure peeling o fillers, sempre per per completare o esaltare il risultato di ringiovanimento del viso.



Dopo l'intervento di lifting

Da evitare l'esposizione diretta al sole per qualche mese, nel caso usare schermi solari di protezione elevata.
Il gonfiore e gli ematomi si riassorvono in 1-2 settimane
La ripresa delle normali attività avviene in un tempo variabile tra 10 e 30 giorni circa, a seconda del tipo di lifting eseguito.



Il risultato finale

I risultati sono stabili e duraturi nel tempo, salvo il normale invecchiamento dovuto all'età.
Solitamente i risultati del lifting al viso o al collo sono subito ben visibili, stabili e duraturi negli anni. Ovviamente, non si può fermare il normale processo d'invecchiamento del tessuto cutaneo, che può essere anche accelerato dallo stile di vita del paziente o dalla predisposizione genetica.
La tecnica utilizzata, lo stile di vita del paziente, la sua predisposizione genetica e la sua condizione prima dell'intervento, influiscono sicuramente sulla durata del risultato.


Costi e prezzi del lifting

I costi ed i prezzi per un lifting del viso sono influenzati da vari elementi quali la struttura dove ci si opera, il compenso del chirurgo e dei suoi assistenti, il costo e la qualità dei materiali utilizzati, e possono essere valutati dal chirurgo plastico-estetico soltanto dopo la visita preoperatoria.
Generalmente il costo di un lifting varia tra 4.500 e 7.000 Euro



Elenco Chirurghi estetici di tutta Italia
Privacy policy | Cookie Policy | Disclaimer | Contatti